Ozono Systems
Ozono Systems

OZONO
Disinfettante e Sanificatore contro Virus e Batteri


L'Ozono è un gas naturale composto da ossigeno trivalente (O3) che ha la particolarità di dissolversi senza lasciare traccia o residui chimici. Il suo elevato potere ossidante e la sua naturale tendenza a ritornare ossigeno (O2) lo rende un efficace igienizzante e deodorante.
Ozono Efficace

EFFICACE:

l’ozono inattiva i virus ed elimina oltre il 99% di batteri, muffe, funghi, lieviti, pollini e acari. Abbattendo la carica microbica presente nell’aria e sulle superfici, l’ozono è un potente alleato nella lotta contro allergie, asme e infezioni. Le molecole di ozono aggrediscono e neutralizzano le particelle causa dei cattivi odori, lasciando al loro posto una gradevole sensazione di pulito e un’aria rigenerata e deodorata.
Ozono Ecologico

ECOLOGICO:

L’ozono disinfetta perfettamente senza bisogno di additivi e detergenti chimici, sfruttando la sua naturale forza ossidante. Terminato il trattamento, l’ozono si riconverte in ossigeno senza lasciare alcun residuo tossico o chimico.
Ozono Sicuro

SICURO:

Pur essendo un gas, l’ozono non è infiammabile, abrasivo ed esplosivo. Non deteriora i tessuti, gli arredi, le attrezzature e gli oggetti. Non danneggia le persone, gli animali e l’ambiente.
Ozono Riconosciuto

RICONOSCIUTO:

L’ozono è ampiamente riconosciuto come agente disinfettante di aria e acqua. La Food and Drug Administration lo ha definito come “agente sicuro”. In Italia, è stato riconosciuto “presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti contaminati da batteri, virus, spore, ecc.” dal Ministero della Salute con prot. n. 24482 del 31 luglio 1996 e “agente disinfettante e disinfestante nel trattamento dell’aria e dell’acqua” con CNSA del 27 ottobre 2010.

Il 20 marzo 2020 la rivista scientifica The New England Journal of Medicine pubblica uno studio che conferma la capacità del COVID 19 di resistere per molte ore su diverse superfici.

Questa ricerca conferma come sia considerevole la trasmissione del virus attraverso vie “indirette” (attraverso le nostre mani toccando superfici infette e poi portandole, senza renderci conto, alla bocca, negli occhi o nel naso).

Il lavoro, pubblicato sulla prestigiosa rivista New England Journal of Medicine, spiega come il virus potrebbe sopravvivere su varie superfici da alcune ore fino a tre giorni. La particolarità di questo studio è di aver valutato, oltre alla permanenza del microrganismo, anche la sua capacità di infettare col passare delle ore.

I ricercatori, attraverso particolari tecniche, hanno simulato la diffusione del virus da parte dell’uomo su varie superfici. Sono state analizzate quattro diverse tipologie di materiali: plastica, acciaio inossidabile, rame e cartone. Successivamente è stato verificato anche come la capacità infettiva dalla deposizione, cambi nel tempo. Gli esperimenti sono stati condotti in condizioni di temperatura ambiente, ovvero 21-23°C e 40% di umidità relativa.


CoronaVirus, tempo di permanenza sulle superfici

SANIFICARE LE SUPERFICI

“La sanificazione più sicura è quella che raggiunge in maniera accurata tutte le superfici e questo può farlo l’ozono attraverso una accurata saturazione dell’aria del luogo da bonificare”.

OZONO: EFFICACE CONTRO IL CORONAVIRUS?

Sul nuovo ceppo di coronavirus SARS-CoV-2 (che provoca la malattia COVID-19), identificato solo nel dicembre del 2019, non sono stati ancora effettuati dei test diretti. Tuttavia, secondo quanto riportato dal Thailand Medical News “è stato dimostrato che il gas ozono uccide il coronavirus SARS e poiché la struttura del nuovo coronavirus 2019-nCoV è quasi identica a quella del coronavirus SARS, è relativamente sicuro dire che funzionerà anche sul nuovo coronavirus”. L’appartenenza alla stessa famiglia di virus SARS è stata indicata anche dal Ministero della Salute.


SEMPLICE PULIZIA O SANIFICAZIONE?

Occorre distinguere la semplice pulizia di un ambiente dalla sua sanificazione: quest’ultimo è un particolare processo di igienizzazione mirato, che non esclude la fase di pulizia ma può renderla ancora più ideale.
La sanificazione non sostituisce quindi il processo di pulizia: per procedere nella maniera più corretta è suggerito un intervento di pulizia iniziale.
Ma quello che va chiarito è che la sanificazione con la saturazione ad ozono è l’unico mezzo per raggiungere ogni elemento ambientale e soprattutto, ogni superfice e prodotto presente nella struttura da bonificare.
La “pulizia” prepara la fase di sanificazione che, nel nostro caso, attraverso l’ossigeno e la sua iper ozonizzazione, raggiunge in maniera diffusa e capillare ogni cosa presente nei locali.
Torna SU